Fabio Calzia – Matraculas

Matraculas è una piccola parte di un progetto dedicato alla crescita attraverso la musica. Riflettendo su quattro argomenti cardine (Ferro, Canna, Pelle, Legno) si vuole costruire un percorso espositivo in cui i giocattoli sonori dell’infanzia tradizionale vadano a essere un oggetto di esperienza tangibile per il visitatore. Il ferro dei campanacci di Tonara, marchiatore sonoro delle nostre campagne ma anche magnifico sogno di liquidità sonora, di riverberi acquosi. La canna palustre da pianta infestante a magnifico produttore di suoni, che da giocattolo può raggiungere ai vertici di complessità delle launeddas, o ancora di più a diventare ancia (singola o doppia) nei migliori legni d’orchestra. La pelle del tamburo degli sfrenati carnevali, ma anche la pelle materna come interfaccia principale di contatto di un suono che si fa tattile, e il legno della Matraculas, elemento di costruzione di edifici, di fondamenta della vita domestica, la buona tavola, ma anche di profonda religiosità, il suono della Croce del Cristo morto, o il suono del baule dell’ultimo viaggio.

Uno spazio espositivo può servire a fare emergere da piccoli giocattoli sonori significati profondi che vanno oltre l’illusoria geometria bidimensionale di un touchscreen.

Andare alla ricerca di un’esperienza sensoriale profonda, destinata a restituire ai corpi dei nostri figli, per troppo tempo intrappolati in casa dalle tante declinazioni del lockdown, una conoscenza di un mondo affascinante e pericoloso, magnifico e inquietante, prendendo come punto di partenza il modello educativo della Sardegna arcaica.

Data

09 - 16 Ago 2021
Expired!

Ora

12:00 - 12:00

Luogo

Berchidda, Sa Casara
Sito web
https://goo.gl/maps/CaEfqBaTpfMKqs167
Nessun evento trovato!